Primo battery test

era il giorno 26 Maggio, e dopo 5 mesi di vita del mio macbook, avevo deciso che ormai era giunta l’ora di mettere a dura prova la durata della batteria!!

Accensione macbook ore 14:00

Apertura dei seguenti programmi:

Spegnimento macbook alle ore 18:15 (la batteria era ancora a 9%).
4 ore circa di piena autonomia. Il macbook non ha mostrato rallenamenti, è stato perfetto dal primo fino all’ultimo secondo di accensione.

Il prossimo test verrà fatto con molte meno applicazioni aperte, per vedere veramente quanto a lungo riesce ad arrivare.

Creare un pdf

Creare un ebook con mac os x è la cosa più semplice del mondo (come tutto ciò che facciamo con mac os x del resto).L’unica cosa che dovete avere in mente è il comando “Stampa” (quello per la stampante per precisare).A questo punto, ogni tipo di file, ogni programma, ha un comando “Stampa”, ciò vuol dire che potrete convertire in pdf tutto quel che volete.Facendo un esempio con safari, adesso andremo su www.google.it, cercheremo il comando “Stampa”, e dopo averlo premuto ci uscirà un’immagine come questa

a1c00itq4pt9xpi3wqlx2aan1qjtlcvjfwkfv4xqp5fd3ig_l.jpg

cliccate su “PDF” e fate aprire il menù a tendina, dove andrete a scegliere la voce “Registra come PDF…”

a1c00itq4pt9xpi3wqlx2aan1mnmhzxrloqov4xqp5fd3ig_l.jpg

Vi uscirà una finestra come questa

a1c00itq4pt9xpi3wqlx2aan1uy8biksddjnv4xqp5fd3ig_l.jpg

che servirà per scegliere la posizione di dove andare a salvare il vostro pdf.Se cliccate sulla freccina che vedete, si apre il finder, e potrete andare a scegliere un percorso più specifico

a1c00itq4pt9xpi3wqlx2aan1of6bwprdv4gv4xqp5fd3ig_l.jpg

Cliccate su “Registra” e il vostro pdf sarà già pronto.Questo è il pdf che ho creato con la pagina di google:

a1c00itq4pt9xpi3wqlx2aan1o5lvk-9knv4xqp5fd3ig_l.jpg

Creare immagini istantanee dello schermo

In Mac Os X sono disponibili dei tasti di scelta ultra rapidi per creare screenshot, che potrebbero servire per “guidare” un vostro amico attraverso messeger su una particolare applicazione, oppure per creare una guida on line….

I comandi sono:
Iantanea di tutto lo schermo: mela+maiusc+3
Istantanea di una selezione: mela+maiusc+4 e andate a fare una selezione di quale parte dello schermo copiare
Istantanea di tutta una finestra: mela+maiusc+4 e successivamente premete spazio. Andate ora a selezionare la finestra che volete copiare

Dove vengono salvate le immagini?
Sulla scrivania, di solito con sembianze “immaginex.png”, dove al posto di “x” c’è un numero

Creare un’immagine dmg

Un file .dmg è l’immagine di un disco. Quando andrete ad aprirla, il mac farà un operazione di estrazione, e si comporterà come se aveste inserito un CD o DVD nell’unità ottica.Che utilizzo potrebbe avere?Mettiamo ad esempio di avere un programma la cui installazione prevede l’utilizzo di 3 CD, e che ne avete bisogno costantemente. Che soluzione potrebbe esserci per non portarsi costantemente quei 3 CD appresso?Create per ogni CD il corrispettivo .dmg e, o lo memorizzate nell’hd del vostro macbook, oppure masterizzate tutto in un DVD e, invace di portarvi dietro 3 CD, vi portate dietro 1 DVD. Si tratta anche di risparmio.Come procedo?Non serve nessun particolare programma, anzi, quello che serve è integrato in Mac Os X Tiger: Utility disco!Avviate utility disco cercandolo nel finder o tramite spotlight (mela+spazio) e inserite il CD o DVD che volete copiare. Vi ritroverete avanti questa finestra

crearedmgscreen.jpg

selezionate l’unità di cui volete crearvi l’immagine, e premere sul pulsante Nuova immagine, scegliete la posizione dove la vorrete salvare, e cliccate su Salva.Verrà creato il vostro dmg.Come faccio a riutilizzarlo?Il file .dmg non è altro che un intero CD o DVD incluso in un file solo. Per poter utilizzare “quel CD” che avete salvato, basta aprire con un doppio click il file .dmg, e subito vedrete un’unità in più nel Finder.A questo punto potrete svolgere tutte le operazioni normalmente, come se aveste inserito all’interno dell’unità ottica un CD.

Funzionamento del cestino

Quante volte vi capita di accendere il vostro mac, e di trovare sempre il cestino pieno? SEMPRE!

A questo c’è una spiegazione logica:
Mac Os X crea una copia invisibile nel cestino degli ultimi file cancellati nell’ultima sessione di lavoro, e la copia la mantiene nel cestino!

Questa è un ulteriore prova della robustezza di mac os x.
Se per caso cancellate un file che non dovevate dal disco rigido, e avete anche svuotato il cestino, basta che riavviate, e troverete nel cestino uan cartella chiamata “Recovered files”, che conterrà gli ultimi file cancellati nella ultima sessione di lavoro.

Al contrario, con Windows, dovrete installare programmi supplementari che permettono si di recuperare i file cancellati, ma non è poi così semplice rispetto a mac os x.
Infatti bisogna:

  • Avere il programma già da prima che si cancella il file
  • Avviare una scansione completa di tutto il disco rigido (il che occupa tempo)
  • Dopo averlo riavviato, bisogna andare a ricordarsi l’esatto nome che aveva il file prima di cancellarlo
  • Selezionare il file trovato ed avviare la procedura di recupero

Il file che avrete recuperato non sempre sarà stato recuperato bene, voglio dire, molte volte esce fuori danneggiato, e quindi inutilizzabile, quindi avrete perso l’eventuale mezza giornata, e avete perso il file.

Con mac os x basta un riavvio, che occupa 20 secondi del vostro tempo 😛

Utilizzo di pendrive usb

Gran parte degli utenti alle prime armi (me compreso) troverebbero difficoltà addirittura utilizzando una pendrive, in particolar modo quando si tratta di liberare la memoria.

Noterete infatti che, nonostante voi selezionate il file da cancellare nella memoria usb, la memoria disponibile non aumenta! Infatti Mac Os X crea dei file invisibili che, in caso di cancellazione di un file che non dovevate cancellare, è possibile il suo recupero.

Per cancellare veramente un file dalla penna usb, dovete dare un’ulteriore conferma al sistema operativo per fargli capire che a voi quel file, non serve veramente.
Dopo aver selezionato il file, aperto il menù e cliccato su sposta nel cestino, bisogna selezionare il cestino e svuotarlo.

Magicamente la memoria disponibile sulla memoria usb aumenterà 😉

Come faccio a recuperare un file che non volevo cancellare?
Finché non svuoterete il cestino, potrete recuperare ogni file che cancellerete dalla pendrive usb.
Basta andare sulla barra del finder, cliccare Composizione e successivamente Annulla operazione. I tasti di scelta rapida per l’annullamento dell’ultima operazione è mela+z